I colli Euganei

Padova Classica
19 Febbraio 2018
Cappella degli Scrovegni e Giotto
19 Febbraio 2018

I COLLI EUGANEI

DURATA: 2 ORE

TARIFFA BASE:  € 120,00

Dettagli visita – I colli Euganei

I Colli Euganei sono dei rilievi di origine vulcanica localizzati nella zona sud-ovest di Padova, abitati per la loro posizione favorevole sin dai tempi antichi.

Prendono infatti il nome dalla popolazione degli Euganei che li popolarono nei secoli precedenti la conquista romana.

I 104 dolci pendii che li costituiscono formano il Parco Regionale per un estensione di circa 22.000 ettari.

In questa splendida cornice si sono sviluppati piccoli borghi, ville, monasteri, castelli….

Uno di questi è infatti Arquà Petrarca, piccolo borgo medievale in cui il Petrarca decise di vivere alla fine del suo percorso artistico e di vita.

Tutt’intorno si distribuiscono le conosciute città murate di Monselice, Este e Montagnana.

Molto frequentate da intensi flussi turistici italiani e stranieri sono le sorgenti di acque termali di Abano, Montegrotto e Battaglia, già utilizzate ai tempi dei romani.

L’area dei colli Euganei offre molti prodotti tipici come il vino, l’olio, il miele, i prosciutti e il brodo di giuggiole da poter degustare nelle varie cantine ed agriturismi disseminati tra i vigneti e gli uliveti.

Arqua’ Petrarca

Nella parte alta del borgo di Arquà si trova l’ultima casa abitata dal celebre poeta Francesco Petrarca, scelta come dimora  del periodo finale della sua vita. La casa trecentesca è affrescata con episodi che rimandano al “Canzoniere” e conserva ancora qualche arredo.

Il borgo dalle caratteristiche vie tortuose si snoda tra la piazzetta S. Marco con l’Oratorio della Trinità e termina al sagrato della chiesa parrocchiale, dove il Petrarca ha trovato sepoltura nel 1374.

Durata: 2 ore

Tariffa base 120,00 (elenco tariffe completo)

Giardino di Villa Barbarigo a Valsanzibio, Galzignano Terme

Un tempo la villa era raggiungibile dal fiume e si accedeva allo scenografico “Bagno di Diana”, porta di ingresso tutt’oggi. La villa prende il nome dalla valle di Sant’Eusebio, dove è posizionata, e la sua costruzione è legata alla figura del cardinale Gregorio Barbarigo poi divenuto santo.

Il labirinto ci ricorda che nella vita è facile smarrire la via della rettitudine e ci conduce alla possibilità di meditare nell’isola dei Conigli. E’ costellato da più di un centianio di statue con significati e simbologie misteriose e attenzione ai giochi d’acqua: funzionano, eccome se funzionano.

Durata: 2 ore

Tariffa base 120,00 (elenco tariffe completo)

Villa dei Vescovi a Luvigliano, Torreglia

La villa è stata realizzata da Giovanni Maria Falconetto nel 1535 per il vescovo padovano Jacopo Zeno, poi ampliata per volere del vescovo Pietro Barozzi e del cardinale Francesco Pisani, come luogo di soggiorno estivo vescovile nei vicini colli Euganei.

Attualmente è di proprietà del FAI che ha restaurato gli affreschi deteriorati e ha riaperto la villa al pubblico nel 2011.

E’ il primo esempio di villa in stile romano in ambito veneto, prima della diffusione della villa veneta di stile palladiano.

All’interno gli affreschi sono opera del pittore fiammingo Lambert Sustris nel 1543, con quel  gusto per il dettaglio naturalistico tipico dei pittori nordici.

La villa si erge su un colle circondata da vigneti, che possono essere anche  occasione per una rilassante passeggiata.

Durata: 2 ore

Tariffa base 120,00 (elenco tariffe completo)

Castello del Catajo

Pio Enea I degli Obizzi è stato stimato uomo d’arme della Repubblica di Venezia ed inventore dell’obice, cannone militare che deriva il suo nome proprio dal cognome Obizzi.

Nel 16° secolo fa costruire questo imponente castello attorniato da terrazzamenti ed affrescato internamente dal veronese Giambattista Zelotti nel 1571 con episodi militari che celebrano le virtù militari della sua casata.

Durata: 2 ore

Tariffa base 120,00 (elenco tariffe completo)

Abbazia Benedettina di Praglia

Il complesso monastico benedettino è situato nei pressi di Abano Terme, in aperta campagna. La sua fondazione risale al 1080 ed aveva un ruolo essenziale nella gestione delle coltivazioni della pianura padovana circostante.

Attualmente nel monastero risiedono 49 monaci. E’ sopravvissuto a ben due soppressioni, quella napoleaonica ed asburgica, ed ha mantenuto la sua antica vocazione di biblioteca con un centro di restauro dei manoscritti antichi.

La sua particolare struttura prevede ben quattro chiostri: doppio, botanico, pensile e rustico. Di interesse artistico sono le sale affrescate del refettorio, la sala capitolare con stalli lignei di pregio e la chiesa dell’Assunta.

Durata: 2 ore

Tariffa base 120,00 (elenco tariffe completo)

Castello Cini a Monselice

Monselice è una delle città murate nell’area dei Colli Euganei, con la sua severa severa Rocca federiciana che  domina dalla sommità del colle. Questo castello medievale fu dimora della famiglia veneziana dei Marcello e nel 1935 diventa proprietà del Conte Vittorio Cini per via ereditaria.

Il conte Cini lo restaura ed intraprende un’accurata ricerca d’oggetti d’arredamento: mobili, dipinti, tappeti, arazzi, ceramiche, strumenti musicali, stoffe ed armi, ricreando all’interno del castello l’antica atmosfera medievale e rinascimentale che ancor oggi accoglie i visitatori nelle sale residenziali e nella vasta armeria.

Durata: 2 ore

Tariffa base 120,00 (elenco tariffe completo)

Perchè scegliere Veneto TourGuide come guida turistica in Veneto?

Lunga esperienza nel settore

Cura e attenzione per il visitatore

Amore per la professione

Operiamo in tutto il Veneto

Visita il Veneto con le nostre guide autorizzate

Contattaci ora per un preventivo oppure prenota on line la tua visita guidata

Prenota